Assegnare le immagini in evidenza ai post e ai custom post tradotti con WPML

Assegnare le immagini in evidenza ai post e ai custom post tradotti con WPML

Succede! Ho trovato molti forum WordPress che discutono questo problema.

Dopo aver duplicato tutti gli articoli e i custom post (nel mio caso i prodotti del portfolio) con WPML per creare le versioni in altre lingue, mi accorgo che le immagini anteprima non compaiono.
Le ho provate tutte, ho caricato e attivato il plugin WPML Media, ho testato tutte le impostazioni possibili, ho cancellato e rifatto più volte… niente da fare.

Poi, grazie all’aiuto di Vincenzo dell’assistenza WPML ho trovato la soluzione!

Credo si tratti di un piccolo bug di WPML. Basta andare nella sezione Articoli in versione italiana, aprirli uno ad uno, anche Modifica Rapida va bene, e fare SALVA senza modificare niente.

Per magia tutti gli articoli, in tutte le lingue, avranno la loro Immagine in Evidenza corretta. E’ vero, non è una soluzione immediata e non si può applicare in blocco a tutti gli articoli, bisogna salvarli uno aduno… ma è meglio di niente. Accontentiamoci!

Come aggiungere una checkbox per il consenso al trattamento dei dati e mettere a norma i form di iscrizione alla Newsletter di MailPoet

Come aggiungere una checkbox per il consenso al trattamento dei dati e mettere a norma i form di iscrizione alla Newsletter di MailPoet

MailPoet è un ottimo plugin per la gestione e l’invio di Newsletter da siti realizzati con WordPress. Tra le altre cose permette di creare form di iscrizione personalizzati e pubblicarli in qualsiasi punto del sito. Per fare in modo che questi moduli siano adeguati alla legge sui cookie, la famigerata  Cookie Law, dobbiamo ricordare di informare l’utente in merito a come saranno trattati i suoi dati e quindi raccogliere il suo consenso preventivamente all’iscrizione alla Newsletter.

MailPoet ci permette di aggiungere una checkbox obbligatoria per permettere all’utente di confermare il consenso al trattamento dei dati personali. Ecco come fare: Continua a leggere “Come aggiungere una checkbox per il consenso al trattamento dei dati e mettere a norma i form di iscrizione alla Newsletter di MailPoet”

Filtrare le e-mail di notifica dei commenti

Filtrare le e-mail di notifica dei commenti

troppemailNormalmente, quando viene scritto un commento per un articolo di WordPress o se il commento è in attesa di approvazione, viene inviata una e-mail di notifica. Questa mail viene inviata all’autore dell’articolo e, purtroppo, anche a tutti gli utenti con permessi di Autore e Amministratore, oltre naturalmente all’amministratore del sito (l’indirizzo mail che inseriamo nel pannello Impostazioni>Generale).

Capirete che quando un sito comincia ad avere molti commenti o un amministratore deve tenere sotto controllo diversi siti, queste notifiche diventano tante e corrono il rischio di ingolfare le nostre caselle mail, quando invece basterebbe che a riceverle fosse solo l’autore dell’articolo in questione. WordPress non ci permette di attivare un filtro di questo tipo, possiamo disattivare le notifiche, ma si disattivano per tutti, anche per gli autori.

Ho trovato un plugin semplicissimo che fa solo questo… ma lo fa bene e in modo estremamente semplice. Si chiama Send Comment Moderation E-mail only to Post Author (più chiaro di così…) e non richiede nessuna impostazione, basta installarlo, attivarlo, e da quel momento le notifiche saranno inviate solo all’autore dell’articolo per il quale è stato scritto un commento. Grande!

http://wordpress.org/plugins/comment-moderation-e-mail-to-post-author/

Plugins o non plugins, questo è il problema!

Plugins o non plugins, questo è il problema!

Plugins o non plugins, questo è il problema: se sia più nobile d’animo… abusarne indiscriminatamente o se possibile, evitarli ed al loro posto inserire qualche semplice riga di codice nei file che compongono il vostro tema?

E’ un bel dilemma. Io, sostenitore della regola “meno plugins = più velocità e affidabilità” ho sempre cercato di ridurre al minimo indispensabile il loro impiego, evitando per esempio di usarli per scopi che si possono tranquillamente ottenere intervenendo direttamente sul tema. Qualche esempio? La creazione di shortcodes o custom post types, l’inclusione di Google Analytics, le sezioni portfolio o testimonials, le mappe di Google, l’uso di particolari font, ecc, ecc, ecc. Potremmo continuare all’infinito.

Oggi però ho letto un post di Sarah Gooding che sostiene praticamente il contrario. Dice infatti che utilizzando i plugins, rendiamo tutte queste funzioni, indipendenti dal tema utilizzato e questo ci tornerà estremamente utile quando dovremo effettuare un restyling del sito e magari sostituire di sana pianta il tema.

Ormai sono anni che utilizziamo WordPress e comincano ad essere molti i clienti che chiedono di dare una bella rinfrescata al sito o di rendere responsive un tema che prima non lo era. Il fatto di poter trasportare il maggior numero possibile di funzioni nella nuova versione del sito è una cosa da tenere effettivamente in considerazione e devo quindi ammettere che anche questa volta Sarah ha ragione!

Non credo che rivedrò completamente le mie convinzioni ma da questo momento, quando dovrò decidere se adottare un plugin o intervenire sul codice, lo farò valutando con maggior attenzione le varie possibilità.

E voi cosa ne pensate? Sarei curioso di sentire altri pareri.

Advance WP Query Search Filter – Exclude category from search results

Advance WP Query Search Filter – Exclude category from search results

Advance WP Query Search Filter è un grande plugin che ci permette di effettuare ricerche approfondite e incrociate e impostare tra quali contenuti effettuarle: pagine, articoli, post type, taxonomy ecc.

Unico limite, non permette di escludere categorie dei post dai rusultati.

Ho iserito il seguente codice nel file include>process.php, più o meno alla riga 158, per escludere dai risultati gli articoli delle categorie con ID uguale a 2, 3 e 4 e sembra funzionare perfettamente.

Try to insert the next code in include>process.php line 158 to exclude category 2, 3 and 4.

$query->set( 'cat', '-2,-3,-4' ); // category ids to exclude